Informazioni
Teatro al Parco
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Parco Ducale 1,
43100 Parma (IT)
AGENDA
TEATRO, LE PRODUZIONI 2021/2022
Sono otto le nuove creazioni in catalogo, tra produzioni e coproduzioni, firmate da Maurizio Berc...
Appuntamenti in agenda (3)
RASSEGNE E FESTIVAL
Dal 1 Ottobre al 19 Dicembre
STAGIONE OTTOBRE - DICEMBRE 2021
Teatro di figura, circo, prosa, danza. La nuova stagione del Teatro delle Briciole unisce con n...
Tutte le rassegne e festival (1)
FORMAZIONE
UN UNICO DANZARE
Un percorso per imparare a stare vicini. Progetto tra teatro, danza e arte per bambini dai 3 an...
CON LA BAMBOLA IN TASCA
IL TEATRO COME INIZIAZIONE
-Stampare produzione-Scheda Tecnica
Lingue:
    

Con la bambola in tasca
Ispirato alla favola "Vassilissa la bella" di Afanasiev

dai 3 ai 7 anni
testo Bruno Stori
regia Letizia Quintavalla
con Flavia Armenzoni/Laura Magni
musica Alessandro Nidi
scene e costumi Armenzoni/Quintavalla
tecnico  Yannick De Sousa
si ringrazia per la collaborazione Dominique Tack


L`INTUITO COME INIZIAZIONE
Vassilissa è la storia del passaggio di madre in figlia, da una generazione all`altra, del potere femminile dell`intuito, simbolizzato dalla bambola che Vassilissa tiene sempre dentro la tasca, cioè la capacità di vedere dentro, di ascoltare, di sentire e sapere veloci come il fulmine, di comprendere che spesso le cose non sono come appaiono e si ricorre all`intuito per scoprirle. Nell`antico racconto russo l`iniziazione è messa in atto dall`esecuzione di determinati compiti.
Il fine è una relazione affettuosa e sincera con questo essere che chiamiamo "la donna sapiente", la vecchia dea selvaggia, la Baba Jaga, alla quale Vassilissa chiede il fuoco. La ricerca del fuoco costringe la bambina a lasciare la casa e entrare, rabbrividendo, in una vita nuova.
Dunque allentare la presa sullo splendente archetipo della madre dolce e buona è il primo passo. Lasciamo il capezzolo e impariamo ad andare a caccia. C`è una madre selvaggia che ci aspetta, per insegnarci. Ma nel contempo dobbiamo tenerci strette alla bambola mentre ne apprendiamo gli usi.

Nel raccontare una storia la relazione è tutto.

Nella tradizione "cantadora" c`è la "invitada", l`ospite, ovvero la sedia vuota presente sempre durante il racconto. Allora, talvolta, l`anima di una o più persone siede, perché ha una necessità. L`ospite sempre esprime i bisogni di tutti.
...Su ogni storia deve cadere qualche goccia di sangue, se deve essere di medicamento: storia come medicina
...Sempre quando si narra una storia cala la notte...
(da "Le donne che corrono coi lupi" di Clarissa Pinkola Estès)

Un`attrice interpreta la strega Baba Jaga e una bambina catturata tra il pubblico sarà Vassilissa, la protagonista della storia.
La relazione tra i due personaggi quindi varia ad ogni rappresentazione.
Gli altri bambini assistono alla storia vicini, molto vicini alla casa della strega, in uno spazio delimitato da un cerchio rosso.
La scommessa dello spettacolo è quella di fare del teatro insieme agli spettatori- bambini, i maggiori esperti dell`arte del giocare.

"Li portammo sull`orlo del baratro e ordinammo loro di volare.
Resistevano. Volate, dicemmo.
Continuavano a opporre resistenza.
Li spingemmo oltre il bordo.
E volarono"

Mamma -Ecco questa bambola è per te, tesoro mio. Se ti perderai o avrai bisogno di aiuto, domanda a lei che fare e lei ti risponderà. Tienila sempre con te, in tasca. Ma non mostrarla a nessuno e nutrila quando ha fame-
Matrigna -Facciamo in modo che il fuoco si estingua e poi mandiamo Vassilissa nella foresta della Baba Jaga, la strega, a chiedere il fuoco. E quando ci sarà la Baba Jaga, la vecchia se la mangerà-
Vassilissa -Benissimo, lo farò! -
Baba Jaga -Non potrò darti il fuoco finchè non avrai fatto del lavoro per me ... Lavami i vestiti, scopa il cortile e la casa, preparami da mangiare-
Bambola -Non preoccuparti ci penserò io, ora dormi-
E la Baba Jaga le diede finalmente il fuoco: strappò dallo steccato un teschio dagli occhi ardenti, lo infilò su un bastone, glielo consegnò e le disse: "Ecco il tuo fuoco, vattene".
Era notte Vassilissa attraversò il bosco con il teschio sul bastone, con il fuoco che usciva dall`orecchio, dall`occhio, dal naso e dalla bocca...che faceva paura. Vassilissa entrò in casa trionfante, ma il teschio sul bastone osservava ogni mossa delle sorellastre e della matrigna e il mattino dopo...



Rassegna stampa
UN FANTASTICO POSTO PER PROVARE
ARCHIVIO
Vedi
IL PINGUINO SENZA FRAC
PROPOSTE PER L`INFANZIA
Vedi
PINICORILLO
ARCHIVIO
Vedi
I SAPUTONI O LO STUPORE DEL CONOSCE...
ARCHIVIO
Vedi
SCROOGE
ARCHIVIO
Vedi
IL BRUTTO ANATROCCOLO
PROPOSTE PER L`INFANZIA
Vedi
UN BACIO...UN BACIO ANCOR...UN ALTR...
CLASSICI DERUBATI
Vedi
IL GRANDE RACCONTO
CLASSICI DERUBATI
Vedi
SIAMO QUI RIUNITI O DELLA DEMOCRAZI...
PROGETTO `Politoi"
Vedi
I GRANDI DITTATORI
PROGETTO "Politoi"
Vedi
FANGO
ARCHIVIO
Vedi
SCHOLÉ, O DEL LENTO TEMPO CHE FA D...
PROGETTO "Politoi"
Vedi
BABY DON`T CRY
CANTIERE "NUOVI SGUARDI PER UN PUBBLICO GIOVANE"
Vedi
CIRANO
CLASSICI DERUBATI
Vedi
L`ORCO SCONFITTO OVVERO IL SAPERE D...
IL TEATRO COME INIZIAZIONE
Vedi
LA REPUBBLICA DEI BAMBINI
CANTIERE "NUOVI SGUARDI PER UN PUBBLICO GIOVANE"
Vedi
PICCOLI SENTIMENTI
CO-PRODUZIONI
Vedi
CAPPUCCETTO ROSSO
Vedi
LA DOMANDA SU MOZART
NOVITÀ
Vedi
POP UP, UN FOSSILE DI CARTONE ANIMA...
CANTIERE "NUOVI SGUARDI PER UN PUBBLICO GIOVANE"
Vedi
STORIE VERE E MENO VERE DAGLI ABISS...
E` ispirata al racconto "Il colombre" di Dino Buzzati l...
Vedi
IL VIAGGIO OVVERO UNA STORIA DI DUE...
CANTIERE CUSTODI NUOVI TALENTI
Vedi
JOHN TAMMET FA SENTIRE LE PERSONE M...
Vedi
BRUTTA BESTIA
Cos`è la rabbia? Un bambino e sua mamma intraprendono ...
Vedi
DILUVIO ROCK RACCONTO DI PAROLE E M...
Vedi
IL BAMBINO DELLA LUNA
Una favola notturna sulla forza dell`amicizia infantile...
Vedi
PLAY
CANTIERE "NUOVI SGUARDI PER UN PUBBLICO GIOVANE" 2° CA...
Vedi
SHERLOCK HOLMES
CANTIERE NUOVI SGUARDI PER UN PUBBLICO GIOVANE
2...
Vedi
ALL WAYS
Vedi
VAI AL CATALOGO ONLINE
Découvrez tous les productions du Teatro delle Briciol...
Vedi