Teatro delle Briciole
Informazioni
Teatro al Parco
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Parco Ducale 1,
43100 Parma (IT)
AGENDA
TEATRO, LE PRODUZIONI 2021/2022
Sono otto le nuove creazioni in catalogo, tra produzioni e coproduzioni, firmate da Maurizio Berc...
Appuntamenti in agenda (3)
RASSEGNE E FESTIVAL
Dal 22 Ottobre al 31 Ottobre
LA RADICALITA` GENTILE
Spettacoli, visite guidate, mostre, un convegno. E` un`immersione nel teatro di figura la rasse...
Tutte le rassegne e festival (2)
22 Marzo - 21:15 h.
CINEMA EDISON D'ESSAI
MARINA ABRAMOVIC: THE ARTIST IS PRESENT
A Parma in contemporanea all`anteprima italiana milanese il viaggio cinematografico nel mondo di un’artista radicale che non fa distinzioni tra vita e arte
Altre Lingue:     

Oltraggiosa, scioccante, icona glamour, calamita di polemiche, Marina Abramovic ha usato il proprio corpo come medium stravolgendo il significato della parola arte in quasi quarant’anni di attività. Il 22 marzo alle 21.15 al Cinema Edison d’essai di Parma, in contemporanea con l`anteprima italiana milanese, verrà presentato in anteprima nazionale «Marina Abramovic, the artist is present», un film documentario che offre un accesso totale al mondo dell’artista, seguendola nella preparazione della retrospettiva che l’ha celebrata nel 2010 al MoMa - Museum of Modern Art - di New York, luogo eletto forse anche per mettere a tacere l’assillante brusio che aveva sempre accompagnato il suo lavoro: “Ma questa è arte?”

Il film comincia con l’artista che allestisce la performance. La vediamo spostarsi nel museo, consultare curatori, galleristi e designer, scherzare e affascinare chiunque incroci il suo cammino. Klaus Biesenbach, curatore del MoMA e vecchio amico di Marina, afferma: “Marina non sta mai non eseguendo una performance.”
L’allestimento della retrospettiva e l’esibizione quotidiana, durata tre mesi, sono la colonna narrativa di «Marina Abramovic, the artist is present». In questo luogo cardine per il racconto, mentre assistiamo alla nascita del “set”, Marina delinea i suoi ambiziosi piani: dall’inizio di marzo fino alla fine di maggio 2010 tutto il giorno, e per tutti i giorni, si siederà ad un tavolo nell’atrio del museo. Gli spettatori saranno invitati a sederle di fronte, uno alla volta. Non ci saranno parole né contatto fisico. Il suo obiettivo è quello di raggiungere un luminoso stato d’essere ed essere così in grado di ritrasmetterlo per innescare quello che lei chiama “un dialogo di energia” con il pubblico.
Probabilmente più di ogni altra performance da lei mai eseguita, “The Artis is Present” avrebbe avuto i il potere di rendere viva la sua stessa affermazione per cui “la performance diventa la vita stessa”.
Le persone che si sono sedute sono state 1400: alcune per pochi minuti, altri anche per un giorno intero.  Non sono mancate le celebrità, come Marisa Tomei, Isabella Rossellini, Lou Reed, Rufus Wainwright.

Cast:
Marina Abramovic

Ulay aka Uwe Laysiepen, Artist
Klaus Biesenbach, Chief Curator-at-Large, Museum of Modern Art
Arthur Danto, Writer
Chrissie Iles, Curator, Whitney Museum of American Art
Sean Kelly, Gallerist
Thomas McEvilley, Writer
Richard Move, Choreographer