Teatro delle Briciole
Informazioni
Teatro al Parco
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Parco Ducale 1,
43100 Parma (IT)
AGENDA
1 Ottobre
TRADIMENTI
Una delle opere chiave di Harold Pinter. I tradimenti che avvengono in scena ci spingono a pensar...
Appuntamenti in agenda (6)
RASSEGNE E FESTIVAL
Dal 1 Ottobre al 19 Dicembre
STAGIONE OTTOBRE - DICEMBRE 2021
Teatro di figura, circo, prosa, danza. La nuova stagione del Teatro delle Briciole unisce con n...
Tutte le rassegne e festival (1)
Dal 4 Febbraio al 30 Giugno
PARMA, GLI STUDENTI A TEATRO DI INTERCULTURA
200 ragazzi delle scuole di Via Toscana partecipano a un progetto ideato dall`associazione LVIA in collaborazione con il Teatro delle Briciole e il Liceo "Attilio Bertolucci". Obiettivo: mettersi in gioco sul palcoscenico per diventare cittadini consapevoli e attivi, e per gestire in modo nonviolento i conflitti. Dopo gli incontri iniziali, 25 ragazzi prepareranno uno spettacolo sui temi dell`identità e della differenza. E alcuni potranno diventare peer leaders o sviluppare progetti locali.
Altre Lingue:     
Marco ha 17 anni, è silenzioso, timido all`apparenza. Eppure eccolo prendere il coraggio a due mani e lanciarsi in un rap scatenato, che sorprende  i suoi compagni e i formatori, oltre che se stesso. Marco (nome di fantasia) è uno degli oltre 200 adolescenti che sta partecipando agli incontri preparatori del progetto `Giovani e intercultura: un anno di dialoghi`, che coinvolge 10 classi IV del polo scolastico di Via Toscana: il Liceo Scientifico e Musicale "Attilio Bertolucci" e gli Istituti "Primo Levi", "Pietro Giordani" e "Leonardo Da Vinci". Il progetto si svolge contemporaneamente in dodici città di sei regioni italiane.
Iniziata a novembre, promossa dal Liceo "A. Bertolucci" in collaborazione con il Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti, l`iniziativa, coordinata localmente dalla professoressa Ilaria Allegri, è espressione di un progetto nazionale ideato da LVIA, associazione di solidarietà internazionale,  presente in Africa da oltre 40 anni al fianco delle popolazioni locali per realizzare programmi di sviluppo che valorizzano l`impegno, le capacità e le risorse delle comunità. A finanziare il progetto è il Dipartimento della Gioventù presso la Presidenza del Consiglio.
 
Chi sono io? Chi è l`altro? Come si entra in relazione? L`idea di fondo del progetto ruota intorno a queste domande e chiama i ragazzi a una partecipazione diretta, intensa. Li sfida a tirar fuori quel che hanno da dire, vincendo timidezze e paure, e imparando a gestire pacificamente i conflitti. La coreografa Elisa Cuppini e l`attore Savino Paparella, scuola per scuola, stanno chiedendo ai ragazzi di mettersi in gioco come singoli e come gruppo su temi che li toccano da vicino in tutti i giorni della loro vita (magari inconsapevolmente): identità e differenze, cittadinanza e diritti, gestione non violenta dei conflitti. Che vuol dire, in concreto, capire chi sei attraverso il confronto con altre culture, superare i pregiudizi, accettare gli altri. Uno degli obiettivi forti del progetto è infatti la presa di coscienza della propria identità come risultato di uno scambio e di un incontro, fatto di partecipazione peer to peer, di un protagonismo positivo che valorizza le risorse (magari nascoste) dei giovani. Facendo venir fuori quello che si muove dentro agli adolescenti, nel tumulto emotivo e psicologico proprio di quella fase di vita.
Tutto questo con la volontà di lasciare una traccia duratura, perché tra gli scopi del progetto c`è quello di costruire relazioni forti col territorio e stabilire reti progettuali stabili nel tempo, accompagnando i giovani nella realizzazione di azioni locali che sensibilizzino la comunità.
 
Dagli incontri preparatori, che il fotografo Giuseppe Bigliardi sta documentando per creare una memoria visiva di tutto il progetto, verranno selezionati 25 giovani che parteciperanno a un laboratorio teatrale che si terrà al Teatro al Parco e che verrà documentato dalla redazione crossmediale del Liceo Bertolucci, attivo anche con la presenza dei suoi giovani musicisti. Il workshop si tradurrà in maggio-giugno nella realizzazioni di spettacoli aperti alla cittadinanza.
Ma chiuso il sipario non si chiude il progetto. I più interessati potranno sviluppare progetti locali di natura artistica o sociale; partecipare a uno stage per peer leaders (la peer education è una strategia educativa che sviluppa un processo naturale di passaggio di conoscenza tra pari, tutti soggetti attivi della propria formazione, non più solo destinatari di un trasferimento di conoscenze a parte di un educatore); fare un viaggio di conoscenza in Burkina Faso nell`ambito del progetto Dudal Jam-Scuola di Pace.
 
Informazioni
Ilaria Allegri-coordinatrice locale LVIA
Email [email protected]
Sito web www.solaresdellearti.it, www.lvia.it/node/1113 
Altri
1 Ottobre
TRADIMENTI
Una delle opere chiave di Harold Pinter. I tradimenti c...
Vedi
Dal 2 Ottobre al 3
TARO IL PESCATORE
Tout public da 3 anni. Un pescatore teova qualcosa di i...
Vedi
Dal 8 al 09 Ottobre
POUR LE MEILLEUR E POUR LE PIRE
Un vortice di numeri circensi, al servizio di un raccon...
Vedi
Dal 9 Ottobre al 10
CARO ORCO
Maurizio Bercini veste i panni della figura chiave dell...
Vedi
15 Ottobre
LUCI DI CARNI
Un appuntamento con la danza d`autore. Luci di carni na...
Vedi
Dal 16 Ottobre al 17
I SOGNATORI
Tout public da sei anni. Tre sognatori cercano la luna,...
Vedi
Dal 16 al 17 Ottobre
LA PANCIA DEL MONDO
Tout public da 3 anni. Uno spettacolo sonoro e visuale,...
Vedi
Dal 23 Ottobre al 24
GUIGNOL ET MAMA SWING
Tout public da 3 anni. Creato a Lione due secoli fa, op...
Vedi
Dal 30 al 31 Ottobre
BOUGER LES LIGNES - HISTOIRES DE CA...
La celebre Compagnie de L`Oiseau-Mouche a Parma, Strume...
Vedi
Dal 13 Novembre al 14
SOUVENIR
Vedi
21 Novembre
LULU`
Vedi
Dal 27 Novembre al 28
SAPORE DI SALE
Odissea di una sardina
Vedi
4 Dicembre
ANTICHI MAESTRI
Vedi
11 Dicembre
AU DE-LA DU MUR
Vedi
12 Dicembre
SONIA E ALFREDO
Vedi
Dal 17 Dicembre al 18 Dicembre
THE BARNARD LOOP
Vedi
19 Dicembre
NASO D`ARGENTO
Vedi