Musica
Informazioni
Teatro Cinghio
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Largo Otto Marzo, 9/a
43100 Parma (IT)
8 Febbraio - 20:30 h.
NATALIA GUTMAN TRIO
Considerata la più grande violoncellista vivente, allieva prediletta di Rostropovic, di cui è considerata la vera erede artistica, Natalia Gutman è una leggenda nel mondo della musica.
Altre Lingue:     
NATALIA GUTMAN TRIO
Natalia Gutman, violoncello
Slatoslav Moroz, violino
Dimitri Vinnik, pianoforte

PROGRAMMA:

ANTONÍN LEOPOLD DVOR?ÁK
(1841-1904)
Quattro Pezzi Romantici op. 75
per violino e pianoforte
1. Cavatina (Moderato)
2. Capriccio (Poco allegro)
3. Romanza (Allegro)
4. Elegia (Larghetto)


FRÉDÉRIC CHOPIN
(1810-1849)
Sonata op. 65 in sol minore
per violoncello e pianoforte
- Allegro moderato
- Scherzo
- Largo
- Finale

***

Trio op. 8 in sol minore
per violino, violoncello e pianoforte
- Allegro con fuoco
- Scherzo
- Adagio
- Finale




NATALIA GUTMAN, violoncello

La crescita artistica di Natalia Gutman è stata determinata soprattutto da due personalità musicali in Russia: suo nonno Anisim Berlin, violinista e allievo del leggendario Leopold Auer e Galina Kozolupova sua insegnante per ben quindici anni. Altre tre grandi musicisti hanno avuto un ruolo essenziale nella vita privata e musicale di Natalia Gutman: Sviatoslav Richter, morto nel 1997, suo marito Oleg Kagan, morto nel 1990 e Mtsilav Rostropovitch. S. Richter diceva di lei "...Natalia Gutman è l`incarnazione dell`onestà nell`Arte". Nata a Kazan in Russia, ha iniziato lo studio del violoncello all`età di cinque anni e all`età di 9 anni eseguiva il suo primo concerto. Allieva prediletta di Mstislav Rostropovich al Conservatorio di Mosca dal 1964, nel 1967 ha vinto il Concorso della ARD di Monaco di Baviera. Da allora ha avuto inizio la sua brillante carriera internazionale che l`ha vista ospite delle più famose sale europee e delle più prestigiose orchestre: Berliner Philharmoniker, Wiener Philharmoniker, London Symphony Orchestra, Münchner Philharmoniker, Filarmonica di San Pietroburgo e l`Orchestre National de France. Ospite regolare dei più prestigiosi Festival (Salzburger Sommerfestspiele, Berliner Festspiele, Wiener Festwochen) ha collaborato e collabora con i più grandi direttori d`Orchestra quali Claudio Abbado, Wolfgang Sawallisch, Riccardo Muti, Bernard Haitink, Guennady Rozhdestwenskij, Yuri Temirkanov, Kurt Masur e Sergiu Celibidache. Gran parte dell`attività concertistica di Natalia Gutman è dedicata alla musica da camera: tra i suoi partner usuali ricordiamo Svjatoslav Richter, Isaac Stern, Martha Argerich, Yuri Bashmet, Elisso Virsaladze. Con suo marito, il compianto violinista Oleg Kagan, ha suonato dal 1969 al 1990. Nel 1998 Natalia Gutman ha suonato in Sudafrica, ultimo continente dove l`Artista non era ancora apparsa. Natalia ha eseguito l`integrale delle Suites di Bach per violoncello solo a Mosca, Berlino, Monaco, Madrid, Barcellona, in Francia, in Italia, Olanda e Svizzera. A Manchester, Inghilterra ha partecipato al festival di violoncello e nell`estate del 2000 ha suonato al Festival di Berlino, di Lucerna e Salzburg e a Londra (Proms Concerts) insieme ai "Berliner Philharmoniker" diretti da Bernard Haitink , che sostituì il M° Claudio Abbado, allora malato. Sempre nella stagione 2000/01 ha suonato con orchestra a München, Berna, Helsinki,Birmingham e San Paolo in Brasile. Nel marzo 2002 ha suonato a Milano con la Filarmonica della Scala diretta dal M° G. Bertini. Nella stagione 2002/03 ha effettuato concerti con la New York Philharmonic diretta dal M° Kurt Masur ed a Baltimore con il M° Yuri Temirkanov. Nel 2003 è stata protagonista di una lunga ed acclamata tournée in Giappone. Nel 2006 Natalia Gutman ha dedicato a Robert Schumann il suo concerto per violoncello eseguito a Milano, Valencia, Colonia, Londra, Taipei e Firenze. Uno dei concerti di Shostakovich (in onore del suo centenario dalla nascita) è stato eseguito a Caracas, Tel Aviv, Monte Carlo, Varsavia, Atene, Vienna, Olanda e Francia (in Bretagna ha anche eseguito entrambi i lavori in un solo concerto). A Parigi, accompagnata dall`Orchestre Philharmonique, ha eseguito un concerto di Lutoslawski e a Lille uno di Dutilleux. Il 2007 è iniziato a Siviglia, dove la violoncellista, il 2 gennaio, ha nuovamente suonato il concerto di Schumann sotto la direzione del M° Claudio Abbado con la Simon Bolivar Youth Orchestra al Festival Iberoamericano. Concerti con le orchestre sono stati pianificati anche a Lisbona, Istanbul, Boston, Montreal, Italia, Olanda, Taiwan, Manchester, Germania e Svizzera. É spesso in tournée in duo con Elisso Virsaladze con la quale eseguono programmi di musica da camera ed anche in trio con Kolja Blacher e la Sig.ra Virsaladze. Il 2008 l`ha vista in tour con Yuri Bashmet, Viktor Tretjakov e Vassily Lobanov in diverse città europee. Natalia Gutman è inoltre impegnata in master-classes organizzate in tutto il mondo - ha insegnato per molti anni presso la Musikhochschule di Stuttgart e attualmente insegna a Mosca.
A maggio del 2005 il presidente Köhler ha conferito all`artista la più alta onoreficenza tedesca, il "Bundesverdienstkreuz 1. Klasse" e nel 2006 Natalia Gutman è stata nominata membro del Royal College of Music di Londra. Oltre al repertorio bachiano, classico e romantico Natalia Gutman è anche attenta interprete della musica contemporanea eseguendo brani di Sofia Gubaidulina, di Denisov, di Mansurian e di Lobanov. Alfred Schnittke le ha dedicato una Sonata e il suo primo Concerto per Violoncello. Con la Royal Philharmonic Orchestra e Yuri Temirkanov ha inciso i due Concerti di Shostakovic per la RCA/BMG Ariola. Con la Philadelphia Orchestra e Sawallisch ha inciso il Concerto per Violoncello di Dvorak e con la London Philharmonic diretta da Kurt Masur i concerti per Violoncello di Schumann e di Schnittke, entrambi su etichetta EMI. Sempre per la EMI ha recentemente inciso le composizioni cameristiche di Schumann con partners del calibro di Martha Argerich e Mischa Maisky. Ogni anno all`inizio di luglio Natalia Gutman invita i suoi amici musicisti all` "Internationaler Musikfest" a Kreuth /Tegernsee in Baviera, fondato nel 1990 insieme al marito M° Oleg Kagan, ora a lui dedicato, scomparso poco dopo la prima edizione del Festival il 15 luglio 1990. Natalia Gutman suona un prezioso Guarneri del Gesù datato 1731 generosamente affidatole da Seacross Management Ltd. Strings Unlimited.

SVIATOSLAV MOROZ , violino
Sviatoslav Moroz è nato a Mosca da una famiglia di musicisti che vanta una grande tradizione musicale. Entrambi i nonni di Sviatoslav erano musicisti: il nonno Anisim Berlin era il pupillo di Leopold Auer, mentre la nonna violinista, studiò in Germania con Joseph Joachim, pupillo del compositore Tedesco Felix Mendelssohn e amico dei compositori Johannes Brahms e Giuseppe Verdi. La madre del M° Moroz è la famosa violoncellista Natalia Gutman. Sviatoslav Moroz ha iniziato a suonare il violino a cinque anni, si è diplomato al conservatorio di Mosca, dove ha studiato con il violinista Oleg Kagan, pupillo di Boris Kuznetsov e David Oistrakh. Successivamente Sviatoslav ha proseguito gli studi presso il conservatorio di Parigi sotto la direzione di Gerard Poulet. Suona un rarissimo violino Gagliano, che originariamente apparteneva a suo nonno. Moroz ha suonato con imporanti musicisti tra i quali il violinista Oleg Kagan e la violoncellista Natalia Gutman, Yuri Bashmet, Eduard Brunner, Kim Kashkashian, Victor Tretiakov ed Elisso Virsaladze. Si è esibito nelle più prestigiose sale da concerto internazionali come la Carnegie Hall (New York), Espace Pierre Cardin (Parigi), Grand Teatro La Fenice, e il Kremlin Palace (Mosca), ha inoltre suonato diverse volte al Lincoln Center di New York. Si è esibito come sollista con la Berner Symphony Orchestra, Constance Symphony Orchestra, Orquestra Sinfonica do Estado di Sao Paulo (sotto la direzione del M° Isaac Karabtchevsky), Berlin Philharmonic, Warsaw Radio Symphony e Bucharest Philharmonic Orchestra; ha inoltre collaborato con i Maestri Y. Aranovich and G. Hertnagel. Moroz ha partecipato a numerosi festival: Sintra Music Festival (Portogallo), Kuhmon Kamarimusikki (Finlandia), Mallorca Chamber Music Festival (Spagna), Festival Estate Musicale di Portogruaro - Venezia e Sakharov Festival (Russia), the Beethoven Festival (Long Island) and at the Shandelee Music Festival (New York) e ogni anno si esibisce all`Oleg Kagan Musikfest in Germania, dove suona con la madre Natalia Gutman e Yuri Bashmet. Per diversi anni Moroz ha fatto parte di importanti ensemble tra i quali Moscow Soloists (sotto la direzione di Yuri Bashmet), i Moscow Piano Quartet, il Tchaikovsky Piano Trio. Ha inciso numerosi cd per le etichette Liveclassics e Parnassus Records. Sviatoslav Moroz insegna violino a New York e tiene masterclass negli Stati Uniti. È Direttore Artistico dell`International Mohonk Music Festival "Classic on the Mountains" di New York.
 
 DMITRI VINNIK, pianoforte
 Dmitri Vinnik è nato nel 1968 a Mosca. Ha iniziato a suonare accompagnando sua madre, Emma Sarkissian, mezzo-soprano russa. Dal 1983 al 1988 ha studiato presso il Conservatorio Tchaikovsky di Mosca prima con Lev Petrov poi con Pavel Messner (allievo e assistente di Emil Gilels). Nel 1993 termina i suoi studi musicali con il massimo dei voti con il professor Naum Starkman (uno degli ultimi allievi di Konstantin Igumnovs). Dal 1995 al 1997 frequenta alcune masterclass, tenute dalla famosa pianista Elisso Virsaladze ed anche queste concluse brillantemente presso la "Hochschule für Musik" di Monaco. Nel 1992 ha vinto il primo premio al 9° Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale di Caltanissetta. A questo evento sono seguite registrazioni radiofoniche per l`emittente Hessische Rundfunk di Francoforte, per la Deutschland radio Kultur di Berlino e per la radio Orphei di Mosca. Vinnik ha partecipato come solista e musicista da camera a prestigiosi festival, tra cui Oleg Kagan Musikfest di Kreuth in Germania (dove nel 2008 si è esibito come solista accompagnato dalla Münchener Kammerorchester), Chamber Music connects the World di Kronberg, Music Festival di Francoforte sull`Oder, Kuhmo Chamber Music Festival in Finlandia, Fêtes musicales à la Grange de Meslay di Tours, Festival Orangerie de Sceaux, Festival International de Colmar, Festival "Hommage a Schostakovich et Schnittke" di Parigi, Festival di musica da camera di Bergamo, Festival Internazionale "Hommage a Oleg Kagan" di Mosca e Sviatoslav Richter Festival di Tarusa (Russia), Music Festival "Classic on the mountains" in USA. Suona regolarmente per la Yehudi Menuhin Foundation e per la Società dei Concerti di Monaco. Si è esibito in Germania, Italia, Russia, Ucraina, Svizzera, Finlandia, Francia, Repubblica Ceca, Austria, Inghilterra e USA. Una profonda amicizia artistica lo lega alla violoncellista Natalia Gutman, dalla quale ha acquisito una vasta esperienza nel campo della musica da camera. Si è esibito inoltre con la violoncellista Tatiana Vassiljeva, il violinista Mark Lubotsky e Sviatoslav Moroz, il clarinettista Kari Kriikku e l`oboista Ivan Podyomov, con la Münchener Kammerorchester e la Georgischer Kammerorchester. Il suo interesse per la musica da camera lo ha portato alla fondazione del Trio Shostakovich trio nel 2008 con Sviatoslav Moroz e Luca Fiorentini (violoncello). 
"Vinnik permette alla musica di conservare la sua intensità e la sua potenza d`espressione. E questo è possibile solo grazie alla sua straordinaria tecnica. Inoltre nella sua musica vediamo una passione avvincente ed una coinvolgente volontà dell`arrangiamento creativo" - recensione tratta da Süddeutsche Zeitung relativa a un piano recital con D.Vinnik.

Altri
16 Gennaio
PIETRO DE MARIA
Pianista di spicco, 42 anni, apre i `Concerti della Cas...
Vedi
24 Febbraio
ALBERTO MIODINI
Serata `tutto Chopin` con un pianista parmigiano di ass...
Vedi
10 Marzo
MAURIZIO BAGLINI E I SOLISTI DELL`O...
Uno dei migliori pianisti italiani, premiato in tutte l...
Vedi
22 Marzo
BEATA MORAWSKA E JOANNA TRZECIAK
Il duo voce-pianoforte formato dal mezzosoprano Beata ...
Vedi
14 Aprile
ROBERTO PLANO
Il pianista che si è imposto all`attenzione del mondo ...
Vedi
10 Maggio
MAURIZIO BAGLINI
Chiude la rassegna con un recital il pianista che si er...
Vedi