Teatro delle Briciole
Informazioni
Teatro al Parco
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Parco Ducale 1,
43100 Parma (IT)
AGENDA
TEATRO, LE PRODUZIONI
Sono tredici le creazioni in catalogo, tra produzioni e coproduzioni, firmate da Maurizio Bercin...
Appuntamenti in agenda (3)
RASSEGNE E FESTIVAL
Dal 15 Ottobre al 1 Aprile
STAGIONE TEATRALE 2022-2023
37 titoli per 84 rappresentazioni dal 15 ottobre al 1° aprile. Al via la nuova stagione al Tea...
Tutte le rassegne e festival (2)
18 Marzo - 21:00 h.
IL MISANTROPO
Una commedia sulla tragedia di vivere insieme. La rilettura del capolavoro di Molière firmata da Marco Lorenzi con il Mulino di Amleto
Altre Lingue:     
Con Fabio Bisogni, Roberta Calia, Yuri D’Agostino, Marco Lorenzi,
Barbara Mazzi, Raffaele Musella, Angelo Maria Tronca
regia Marco Lorenzi
traduzione e adattamento Marco Lorenzi
visual concept Eleonora Diana tecnico di compagnia Giorgio Tedesco
assistente alla regia Yuri D`Agostino
foto di scena Manuela Giusto consulente ai costumi Valentina Menegatti
distribuzione Valentina Pollani
un progetto di Il Mulino di Amleto
produzione A.M.A. FACTORY
in collaborazione con La Corte Ospitale �" residenze artistiche 16-17

Nei secoli si è detto di tutto sul Misantropo, da disadattato sociale ad antieroe novecentesco, da rivoluzionario anticonformista a scemo del villaggio. Eppure, la vicenda di Alceste e del suo sforzo intransigente di andare oltre l’apparenza ci riconnette con il valore umano della comprensione. In questa nuova produzione nata in collaborazione con La Corte Ospitale, Il Mulino di Amleto scatena la sua intensa creatività per svelare tutta la contemporaneità di un grande classico.
È stato scritto che per fare il Misantropo ci vogliono “una stanza, sei sedie, tre lettere e degli stivali”. Infatti il Misantropo non ha bisogno di forme, semplificazioni o “istruzioni per l’uso” perché la sua essenza è limpida, contemporanea e dolorosa.
Il Misantropo siamo noi con la nostra costante difficoltà di incontrare l’altro di cui, però, non possiamo fare a meno. Insomma, il Misantropo è quello che siamo. Noi siamo partiti proprio da questo, anzi da quello che avevamo a disposizione per raccontare questa storia nel modo più vivo possibile. E quello che abbiamo a disposizione è il teatro. Semplicemente il teatro. Il teatro con la sua incredibile sintesi di vero e falso, di sincerità e finzione, di emozione e convenzione. Il palcoscenico e i camerini sono così diventati il luogo della nostra “favola” e gli spazi da cui partire per raccontare questa splendida commedia sulla tragedia di vivere insieme.
Perché e come Il Misantropo parla al pubblico di oggi? La forma chiaramente invecchia… in 400 anni, ma anche in 50 o in 7 anni la forma “passa”. La cosa affascinante di un testo come questo è che invece non invecchierà mai il contenuto, l’analisi dell’essere umano e delle relazioni e, nel caso del Misantropo, l’intramontabile dialettica tra l’io e l’Altro. La domanda che mi pongo come regista è come posso intervenire sulla forma per fare sì che il contenuto continui ad essere forte e attuale. L’elemento che trovo originale nel Misantropo è che questo testo parla sostanzialmente del rapporto costante tra l’Io e la comunità sociale con cui ci si relaziona ogni giorno. Questo è di fatto quanto accade ogni sera a teatro: ogni sera tra gli attori e gli spettatori nasce una piccola nuova comunità. È per questa ragione che in questo nostro allestimento prevedo una relazione più attiva con il pubblico, proprio perché questo incontro tra l’io e l’”altro da me” è una peculiarità del testo che mettiamo in scena. Trovo affascinante che il Misantropo sia proprio un testo teatrale e non ad esempio un romanzo: perché il teatro è il luogo in cui verità e finzione raggiungono un equilibrio pazzesco, e così ho pensato di sfruttare questa metafora anche nella resa scenica. Il camerino presente nel nostro spazio scenico è il luogo in cui in genere si sta prima di interpretare un ruolo, una “funzione sociale”. Alceste, il protagonista, in tutto lo spettacolo difende la necessità di una coerenza tra quello che pensiamo e come agiamo o cosa diciamo davanti agli altri. Ecco: il luogo dell’incontro con gli altri è invece rappresentato nel nostro allestimento dal salotto di Celimene, ma è anche il luogo in cui mi trovo a parlare direttamente con gli spettatori. Per questo ho chiesto ai miei attori di lavorare su una recitazione diretta, trasparente, che tenesse presente lo spettatore come altro referente della relazione tra i personaggi. Marco Lorenzi
Il Mulino di Amleto nasce nel 2009 da giovani attori diplomati alla Scuola del Teatro Stabile di Torino ed è oggi una compagnia di ricerca teatrale che aspira a un teatro pop e comunicativo, affrontando testi classici e contemporanei, e punta sul lavoro d’attore e di regia. ‹‹Affrontare i classici come fossero testi ‹‹Affrontare i classici come fossero testi ccontemporanontemporanei e i testi contemporanei come ei e i testi contemporanei come fossero testi classici››. Su questo duplice percorso si fossero testi classici››. Su questo duplice percorso si muove dal 2009 muove dal 2009 Il Mulino di AmletoIl Mulino di Amleto,, compagniacompagnia considerataconsiderata tra le più interessanti e seguite della tra le più interessanti e seguite della nuova generazione nuova generazione teatraleteatrale.. Tra le produzioni della Tra le produzioni della CCompagniompagnia: a: Gl’InnaGl’Innamoratimorati di Goldoni (2014), di Goldoni (2014), L’albergo del libero scambioL’albergo del libero scambio da G. Feydeau (2015) da G. Feydeau (2015) in coin co--produzione con il produzione con il Teatro Stabile di Torino/Teatro NazionaleTeatro Stabile di Torino/Teatro Nazionale. Sempre del 2015 è . Sempre del 2015 è M. M. -- Una Una scanzonata tragedia postcapitalisticascanzonata tragedia postcapitalistica da da B. BrechtB. Brecht. . Nel 2016 partecipa per la prima volta al festival Giocateatro di Torino con Giardinetti, il suo primo spettacolo di teatro ragazzi.. Nel 2017 debutta Nel 2017 debutta Il Il Misantropo di Molière. Una commedia sulla tragedia di vivere insiemeMisantropo di Molière. Una commedia sulla tragedia di vivere insieme, in collaborazione con La , in collaborazione con La Corte OspitaleCorte Ospitale e vincitore del e vincitore del prpremio del pemio del pubblico Theatrical Massubblico Theatrical Mass di Campo Teatrale. Sempre nel di Campo Teatrale. Sempre nel 2017 la compagnia è tra i 15 2017 la compagnia è tra i 15 finalisti del Premio Scenariofinalisti del Premio Scenario. Nel 2017 debutta . Nel 2017 debutta Ruy Blas. Quattro quadri Ruy Blas. Quattro quadri sull’identità e sul coraggiosull’identità e sul coraggio da Victor Hugo, coda Victor Hugo, co--prodotto con prodotto con TPE TPE �"�" Teatro Piemonte Europa,Teatro Piemonte Europa, vincitorevincitore di SIAE Sillumina e segnalato da MilanoTeatri come uno dei migliori spettacoli della scorsa di SIAE Sillumina e segnalato da MilanoTeatri come uno dei migliori spettacoli della scorsa stagionestagione. Nel 2018 debutta . Nel 2018 debutta Platonov. Un modo come un altro per dire che la felicità è altrovePlatonov. Un modo come un altro per dire che la felicità è altrove, , riscrittura della prima opera di Cechov, una produzione riscrittura della prima opera di Cechov, una produzione ElElsinor Centsinor Centro di Produzione Teatrale, TPEro di Produzione Teatrale, TPE--Teatro Piemonte Europa e Festival delle Colline Torinesi Teatro Piemonte Europa e Festival delle Colline Torinesi �"�" Torino Creazione ContemporaneaTorino Creazione Contemporanea, con il , con il sostegno di La Corte Ospitale sostegno di La Corte Ospitale -- Progetto Residenziale 2018. Progetto Residenziale 2018. PlatonovPlatonov ha ha vinto il concorso Last Seen vinto il concorso Last Seen 2018 di Krapp’s L2018 di Krapp’s Last Post,ast Post, come come migliore spettacolo dell’annomigliore spettacolo dell’anno. Inoltre, è stato segnalato da . Inoltre, è stato segnalato da MilanoTeatri MilanoTeatri e dae da Birdmen Magazine come uno dei dieci spettacoli imperdibili del 2019Birdmen Magazine come uno dei dieci spettacoli imperdibili del 2019.. Sempre Sempre con con PlatonovPlatonov la compagnia si aggiudica il secondo posto al la compagnia si aggiudica il secondo posto al Premio Rete Critica 2019Premio Rete Critica 2019. N. Nel febbraiel febbraio o 20192019 debutta a Milano a Campo Teatrale debutta a Milano a Campo Teatrale Senza FamigliaSenza Famiglia, prodotto da ACTI Teatri Indipendenti, , prodotto da ACTI Teatri Indipendenti, con il sostegno di Campo Teatrale e del Centro di Residenza della Toscana (Armunia con il sostegno di Campo Teatrale e del Centro di Residenza della Toscana (Armunia Castiglioncello Castiglioncello �"�" CapoTrave/Kilowatt e il supporto di Residenza IDRACapoTrave/Kilowatt e il supporto di Residenza IDRA ((progettoprogetto CURA 2018CURA 2018). ). Nell’estate del 2019 Marco Lorenzi dirige Nell’estate del 2019 Marco Lorenzi dirige OtelloOtello prodotto dal prodotto dal Teatro Stabile di Torino/Teatro Teatro Stabile di Torino/Teatro NazionaleNazionale e nell’autunno debutta il progetto di crossing tra prosa e performance mnemonistica e nell’autunno debutta il progetto di crossing tra prosa e performance mnemonistica Valzer per un mentalistaValzer per un mentalista, prodotto dal , prodotto dal TeatrTeatro Stabile o Stabile del Friuli Venezia Giulia del Friuli Venezia Giulia in collaborazione con in collaborazione con Il Mulino di Amleto. La compagnia è Il Mulino di Amleto. La compagnia è finalista al Premio Rete Critica 2019 finalista al Premio Rete Critica 2019 con lo spettacolo con lo spettacolo Platonov. Un modo come un altro per dire che la felicità è altrovePlatonov. Un modo come un altro per dire che la felicità è altrove, nella sezione , nella sezione Miglior percorso di Miglior percorso di compcompagniaagnia, agg, aggiudicandosi il secondo posto.iudicandosi il secondo posto. Tra il 2019 e il 2020 realizza #ArtNeedsTime CantiereIbsen. Call per attrici e attori professionisti europei, un percorso di 5 workshop gratuiti di alta formazione teatrale, che ha riscosso grande successo ricevendo più di 170 candidature.


Altri
15 Ottobre
IL RAGAZZO DI ARGILLA
Ispirandosi alla leggenda ebraica del Golem, la storia ...
Vedi
22 Ottobre
KOLLAPS (COLLASSO)
Promozione Last minute € 6,00. Cinque persone alle pr...
Vedi
23 Ottobre
CUORE
Tout public da 4 anni. Una bambina coraggiosa riporta l...
Vedi
29 Ottobre
CALDERONE IMMAGINARIO
Un viaggio nell`arte di Pablo Picasso e nel disegno inf...
Vedi
29 Ottobre
PADRE NOSTRO
Serata speciale con due spettacoli: Padre Nostro e Dog ...
Vedi
29 Ottobre
DOG DAYS
Serata speciale con due spettacoli: Padre Nostro e Dog ...
Vedi
6 Novembre
SOUVENIR - IL VOLO DI BELLA E CHAGA...
Marc Chagall e la sua Musa, Bella, si staccano da terra...
Vedi
12 Novembre
LA CLASSE
Il racconto di una educazione autoritaria trova nella c...
Vedi
13 Novembre
POP UP. UN FOSSILE DI CARTONE ANIMA...
Da 10 anni in tournée in Italia e all`estero. I Sacchi...
Vedi
20 Novembre
OSSICINI
Una donna vive in un luogo segreto e raccoglie ossa di ...
Vedi
24 Novembre
LDM - LABIRINTI DEL MALE
L`ex comandante dei Ris di Parma Luciano Garofano e l...
Vedi
26 Novembre
L`ORESTE
Quando i morti uccidono i vivi. Lo struggente ritratto ...
Vedi
27 Novembre
CANTO DELL`ALBERO
Ispirato a L’uomo che piantava gli alberi di Jean Gio...
Vedi
3 Dicembre
LE RANE
Un visionario viaggio negli inferi per riportare in vit...
Vedi
4 Dicembre
LA FANTASIA
Un viaggio liberamente ispirato a Bruno Munari. Dall`in...
Vedi
8 Dicembre
SASSO
Il potere di cambiamento di una cosa semplice. Il sasso...
Vedi
8 Dicembre
THE BARNARD LOOP
Un giovane uomo alle prese con una notte d`insonnia. Un...
Vedi
10 Dicembre
EUFEMIA
Una visione non romantica del romanticismo e una nostal...
Vedi
11 Dicembre
STORIA DI UN PALLONCINO - SPETTACOL...
Lo spettacolo è sostituito da Taro il pescatore del Te...
Vedi
Dal 17 Dicembre al 18 Dicembre
DELUGE
La giornata travagliata di un clown ottimista. Tra comi...
Vedi
22 Gennaio
DOPPIOZERO
Due buffi e surreali giocolieri e acrobati, un viaggio ...
Vedi
29 Gennaio
THANKS FOR VASELINA
Le avventure tragicomiche e grottesche di una nuova com...
Vedi
4 Febbraio
PARADISO XXXIII
Elio Germano e Teho Teardo sono voce e musica imprevedi...
Vedi
5 Febbraio
CONTROVENTO
Storia di aria, nuvole e bolle di sapone. Clownerie, pa...
Vedi
12 Febbraio
QUADROTTO, TONDINO E LA LUNA
Il racconto di un`amicizia costruita passo dopo passo. ...
Vedi
18 Febbraio
ET PUIS
Un racconto pittorico delle trasformazioni del nostro m...
Vedi
25 Febbraio
DA LONTANO
Lucia Calamaro e Isabella Ragonese uniscono i loro pens...
Vedi
26 Febbraio
IL VIAGGIO OVVERO MENO PSICOLOGIA E...
Il viaggio di sette piccoli burattini ribelli ai diviet...
Vedi
3 Marzo
PASOLINI - FUOCHI SEGRETI
Dalla donna-madre alla sacralità del gesto. Monica Cas...
Vedi
4 Marzo
PASOLINI, CRONOLOGIA DI UN DELITTO ...
Un film-inchiesta sulla morte di Pier Paolo Pasolini, u...
Vedi
5 Marzo
L`OISEAU MIGRATEUR
Due saltimbanchi viaggiano per il mondo affascinati dal...
Vedi
8 Marzo
MILLELUCI
Una storia di educazione e solidarietà al femminile, u...
Vedi
11 Marzo
STORIA DI UN`AMICIZIA
Un incontro, una mostra e lo spettacolo tratto da L`ami...
Vedi
19 Marzo
IL BAMBINO E LA FORMICA
La storia di un bambino che lavora in miniera e di una ...
Vedi
1 Aprile
10KG
Una ragazza abbandona le sue radici e il suo Paese per ...
Vedi