Teatro delle Briciole
Informazioni
Teatro al Parco
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Parco Ducale 1,
43100 Parma (IT)
AGENDA
TEATRO, LE PRODUZIONI 2021/2022
Sono otto le nuove creazioni in catalogo, tra produzioni e coproduzioni, firmate da Maurizio Berc...
Appuntamenti in agenda (3)
RASSEGNE E FESTIVAL
Dal 1 Ottobre al 19 Dicembre
STAGIONE OTTOBRE - DICEMBRE 2021
Teatro di figura, circo, prosa, danza. La nuova stagione del Teatro delle Briciole unisce con n...
Tutte le rassegne e festival (1)
FORMAZIONE
UN UNICO DANZARE
Un percorso per imparare a stare vicini. Progetto tra teatro, danza e arte per bambini dai 3 an...
19 Dicembre - 21:15 h.
COSE CHE MI SONO CAPITATE
In vendita anche alla Feltrinelli di Via Repubblica i biglietti dello spettacolo di Gene Gnocchi, che si muove da par suo tra le assurdità, esilaranti, della vita quotidiana
Altre Lingue:     

ITC2000
presenta

GENE GNOCCHI

in

COSE CHE MI SONO CAPITATE
scritto da Eugenio Ghiozzi e Francesco Freyrie
con la collaborazione di Ugo Cornia
scene di Fabrizio Palla
regia di Massimo Navone

Dopo un consulto medico e il susseguente esame diagnostico eseguito da lui medesimo, un anziano individuo della middle-up-class riceve un responso inquietante: lui sta benissimo ma nella sua vita si è sempre tenuto tutto dentro. Non ha mai esternato nessuna emozione, alcun sentimento. Rileggendo col pubblico quella lastra grigia si accorge che la sua vita è caratterizzata da piccole cose, minuzie facezie, il baluginìo della squama di un cefalo, il rumore del vento che si incanala tra i dirupi, quella volta che entrando in un autolavaggio fu rapito dalla mafia, quell’altra volta che Sarkozy al telefono gli affidò una missione impossibile, l’altra volta ancora che partecipando al concorso di bellezza per l’uomo più bello del mondo si rese conto che i partecipanti erano solo due, lui e il suo gemello bello.
Con questo spettacolo Gene Gnocchi, " facendo finta di ripercorrere asetticamente un’esistenza", in realtà mette a nudo e risolve il dilemma fondamentale della vita quotidiana: è meglio mangiare prima e poi andare a teatro o Prima andare a teatro e mangiare dopo?

Nota di regia
Di cosa sono fatte le vite delle persone normali? Di grandi avvenimenti, scelte fuori del comune, gesta eroiche? Piuttosto da un reticolo di piccole azioni quotidiane, reiterate, apparentemente insignificanti. E dietro a questa sequenza, a queste ripetizioni, si può intuire un senso più profondo dell’esistenza, o sono puro sintomo di una potenziale follia che serpeggia dentro di noi? Il personaggio immaginato da Gene Gnocchi si costruisce proprio intorno a questo ‘dilemma’, ed è sostenuto da una maniacale attitudine: quella di annotare minuziosamente su carta tutti gli avvenimenti, anche i più insignificanti, della propria vita. Cercando di organizzare i ricordi attraverso un’improbabile catalogazione, (ad esempio ‘volte che sono andato a lavare la macchina’, ‘tagli di capelli’, ‘volte che sono stato rapito dalla mafia’ ecc), si ritrova a raccontare storie surreali, costruite dall’accostamento paradossale di frammenti di realtà. Fin dalle prime prove non ho potuto fare a meno di pensare a certi racconti di Borges fitti di citazioni, rimandi
ossessivi, molteplici specularità . Ed è stata l’immagine della sua famosa ‘biblioteca infinita’ a guidarci nella ricerca della soluzione scenografica per lo spettacolo: una torre di carte e faldoni da archivio che immaginiamo perdersi nelle altezze del cielo. Intorno e dentro a questa fragile costruzione, proiezione visiva della sua mente, si svolge la frenetica attività del protagonista: ricordare, ricostruire, riannodare? O piuttosto, come un Estragone Beckettiano dei nostri giorni il nostro personaggio semplicemente inventa, fantastica, strappa risate, per riempire un vuoto che rischia ad ogni minuto di diventare voragine.
Massimo Navone

Altri
Dal 22 al 23 Ottobre
FANGO
Il Teatro delle Briciole riallestisce lo spettacolo isp...
Vedi
24 Ottobre
NOTTE SHAKESPEARE IN 3 MOSSE
Tre spettacoli no-stop ispirati a Shakespeare, nell`amb...
Vedi
20 Novembre
I MAMMASANTISSIMA IN AMMERIKA!!
spettacolo teatro musica popolar-etno-jazz-italo-ammeri...
Vedi
5 Dicembre
MEDIORIENTE EXPRESS
Un nuovo capitolo del progetto "Danza del III millennio...
Vedi
Dal 10 al 12 Dicembre
L`INIZIO
Bambini Animali e altre Divinità. La Prima Azione Teat...
Vedi
Dal 22 Gennaio al 23
LA STRADA DI PACHA
La storia vera della donna che nei ghetti di Managua sf...
Vedi
29 Gennaio
E` BELLO VIVERE LIBERI!
La giovane rivelazione Marta Cuscunà commuove ed esalt...
Vedi
Dal 12 Febbraio al 13
ORSON WELLES` ROAST
Giuseppe Battiston, uno dei migliori attori di oggi, e ...
Vedi
26 Febbraio
ONT/+1
Al Teatro al Parco il primo capitolo del progetto Osser...
Vedi
13 Marzo
IL POPOLO NON HA IL PANE? DIAMOGLI ...
Al Teatro al Parco Filippo Timi è un Amleto beffardo e...
Vedi
26 Marzo
PALI
Premio Ubu 2009 come migliore novità italiana, il nuov...
Vedi
9 Aprile
ONT+/2
Il secondo capitolo del progetto `Osservazione nuovi ta...
Vedi