Teatro delle Briciole
Informazioni
Teatro al Parco
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Parco Ducale 1,
43100 Parma (IT)
AGENDA
TEATRO, LE PRODUZIONI 2021/2022
Sono otto le nuove creazioni in catalogo, tra produzioni e coproduzioni, firmate da Maurizio Berc...
Appuntamenti in agenda (3)
RASSEGNE E FESTIVAL
Dal 22 Ottobre al 31 Ottobre
LA RADICALITA` GENTILE
Spettacoli, visite guidate, mostre, un convegno. E` un`immersione nel teatro di figura la rasse...
Tutte le rassegne e festival (2)
11 Aprile
I FILM DEI MAESTRI
Due film del regista Jacopo Quadri e un incontro, in programma al Cinema Edison e al Teatro Due, raccontano due maestri del teatro: Eugenio Barba e Luca Ronconi
Altre Lingue:     
Lunedì 11 aprile

Cinema Edison e Teatro Due
I FILM DEI MAESTRI
Un`iniziativa nata dalla collaborazione tra Fondazione Teatro Due, Teatro delle Briciole e Cinema Edison d`essai, in collaborazione con Fice Emilia Romagna. Due film del regista Jacopo Quadri e un incontro, in programma al Cinema Edison e al Teatro Due, raccontano due maestri del teatro: Eugenio Barba e Luca Ronconi

Cinema Edison, ore 17.00
IL PAESE DOVE GLI ALBERI VOLANO
(Italia, 201 , 77’)
un film di Davide Barletti, Jacopo Quadri
soggetto Davide Barletti, Jacopo Quadri in collaborazione con Mauro Marino fotografia Davide Barletti, Nicolò Tettamanti, suono Antonio Barba, montaggio Jacopo Quadri 
con Eugenio Barba e Odin Teatret Nordisk Teaterlaboratorium prodotto da Davide Barletti Jacopo Quadri Cristina Rajola
con il sostegno di Apulia Film Commission e Creative Europe Programma Media in collaborazione con Sky Arte

La proiezione sarà presentata da Jacopo Quadri
prezzo ridotto € 5,50

Nella silenziosa provincia danese si preparano i festeggiamenti per i cinquant’anni dell’Odin Teatret, la compagnia teatrale di ricerca che, sotto la guida di Eugenio Barba, ha cambiato le coordinate dello spettacolo del secondo Novecento alimentando il proprio alfabeto attraverso le culture sceniche del mondo. Ed è dalle più diverse latitudini del pianeta che arrivano nella città di Holstebro squadre di bambini, ragazzi e artisti chiamati a dare energia con acrobazie, musiche e voci a un evento corale, sotto lo sguardo impetuoso del regista dai piedi scalzi e dai capelli bianchi.
L’Odin Teatret non è solo una compagnia, è una comunità allargata e atemporale, è flusso visionario e quotidianità irriducibile, è un intrico di umanità selvatiche di cui questo film scruta con tenerezza la costanza, le intuizioni, i paradossi e gli orizzonti. Attori che sono anche muratori-sarti-organizzatori, un sindaco postino-intellettuale, una fattoria prestata al teatro e un regista saldatore-boscaiolo hanno dato vita nel corso di mezzo secolo a un sodalizio tra visione politica e valore universale dell’arte.


Teatro Due, Parma, ore 20.30

IL TEATRO CHE NON C’E’ PIU
Incontro dedicato a Luca Ronconi
parteciperanno tra gli altri Margherita Palli, Walter Le Moli, Elisabetta Pozzi, Raffaele Esposito, Paola Donati, Roberta Gandolfi, Sara Putignano

A seguire Jacopo Quadri introduce la proiezione del film
La scuola d`estate. Luca Ronconi a Santacristina
PREMIO SPECIALE AI NASTRI D`ARGENTO DOC 2015 E PREMIO "LIBERO BIZZARRI" 2015 PER LA MIGLIOR REGIA
regia/montaggio Jacopo Quadri fotografia Maura Morales Bergmann musica Valerio Vigliar
suono Antonio Barba interpreti Luca Ronconi e gli studenti di Santacristina
produttori Jacopo Quadri, Paolo Benzi produzione per Ubulibri, Okta Film, Rai Cinema

Una strada bianca si snoda tra boschi e colline fino a raggiungere un luogo isolato, forse un laboratorio alchemico. Nell’agio di un tempo sospeso, col favore del silenzio e la leggerezza di una natura selvatica, d’estate si fa teatro. Ronconi, maestro della scena contemporanea, ha scelto l’Umbria per creare - con la scuola di teatro "Centro Teatrale Santacristina" - uno spazio dove accogliere giovani attori e attrici e attivare il più libero dei cortocircuiti teatrali, svincolato da ogni condizionamento e scadenza produttiva. A Santacristina, in una vecchia stalla ristrutturata dove i passaggi del giorno e della notte sono scanditi da un gong, scopriamo il Maestro in veste di vecchio-bambino: nel gioco dei caratteri e nello scavo delle voci, alla ricerca delle pieghe segrete dei personaggi in un affascinante scandaglio dei testi. Barba bianca e sguardo penetrante, mago e maieuta, Ronconi si espone come mai prima d’ora, raccontandosi tra vita e teatro in uno stato di grazia che lo consegna alla fiaba.

INGRESSO LIBERO FINO ESAURIMENTO POSTI DISPONIBILI
INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI TEL. 0521.289644 - [email protected]