Teatro delle Briciole
Informazioni
Teatro al Parco
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Parco Ducale 1,
43100 Parma (IT)
AGENDA
1 Ottobre
TRADIMENTI
Una delle opere chiave di Harold Pinter. I tradimenti che avvengono in scena ci spingono a pensar...
Appuntamenti in agenda (6)
RASSEGNE E FESTIVAL
Dal 1 Ottobre al 19 Dicembre
STAGIONE OTTOBRE - DICEMBRE 2021
Teatro di figura, circo, prosa, danza. La nuova stagione del Teatro delle Briciole unisce con n...
Tutte le rassegne e festival (1)
10 Dicembre - 21:15 h.
CINEMA EDISON D'ESSAI
SOLARES PREMIA ALICE ROHRWACHER
L`edizione 2014 del Premio 360 va alla prima regista italiana ad aver vinto un premio a Cannes. Dopo la premiazione, l`inaugurazione della mostra degli scatti dal set e la proiezione del film «Le meraviglie», Alice Rohrwacher incontra il pubblico
Altre Lingue:     
10 dicembre ore 21.15
LE MERAVIGLIE
(Italia 2014, durata 111 minuti)
un film di Alice Rohrwacher

Inaugurazione della mostra degli scatti dal set di Simona Pampallona
Aperta fino al 31 dicembre negli orari di programmazione dei film

L?assessore alla cultura del Comune di Parma Laura Maria Ferraris consegna ad Alice Rohrwacher il premio 360. La regista incontra il pubblico.

Parma omaggia Alice Rohrwacher con il Premio “Trecentosessanta”, il riconoscimento istituito tredici anni fa da Solares Fondazione delle Arti in collaborazione con il Comune di Parma per tributare un omaggio ai protagonisti del cinema che incontrano la città. La regista riceverà il premio il 10 dicembre alle 21.15 al Cinema Edison d’essai da Laura Maria Ferraris, assessore alla cultura del Comune di Parma,  poi incontrerà il pubblico dopo la proiezione di «Le meraviglie», vincitore del Grand Prix al festival di Cannes e inaugurerà un’esposizione fotografica, 27 scatti di Simona Pampallona dal set del film (biglietti della serata 7/5 €, informazioni tel. 0521 964803, www.solaresdellearti.it). La mostra sarà visisibile al pubblico fino al 31 dicembre negli orari di programmazione dei film dell’Edison. Alice Rohrwacher, prima regista italiana ad aver vinto un premio al Festival di Cannes, ha esordito nel lungometraggio nel 2011 con «Corpo celeste», ritratto di una adolescente a Reggio Calabria, in un contesto umano e ambientale oppresso da una soffocante religiosità, tra conformismo e consumismo contemporaneo. Presentato nella Quinzaine des réalisateurs del Festival di Cannes 2011, il film le è valso il Nastro d`argento al miglior regista esordiente. «Le meraviglie», in cui la protagonista è ancora una adolescente, carica di inquietudini e di sogni, è la descrizione di un rapporto intenso e complesso tra una padre e una figlia e della vita di campagna vista con uno sguardo profondo e non consolatorio. Con il premio `Trecentossessanta` Alice Rohrwacher va ad aggiungere il suo nome ad un palmarès di grande prestigio che comprende artisti come Peter Greenaway, Jane Campion, Michael Cimino, Roger Corman, Mike Figgis, Gianni Amelio, Marco Bellocchio, James Ivory, Mario Martone, Matthew Modine, Matteo Garrone. Dal 2008  il premio è un oggetto di alluminio del designer Denis Santachiara che rappresenta la proiezione tridimensionale del profilo dell`artista premiato.