Cinema
Informazioni
Cinema Edison
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Largo Otto Marzo, 9/a
43100 Parma (IT)
20 Ottobre - 21:00 h.
CINEMA EDISON D'ESSAI
FUGA D`AFFETTO
Un film realizzato dagli studenti del Toschi e dai detenuti del carcere di Parma
Altre Lingue:     
Cinema Edison d`essai
20 ottobre, ore 21

FUGA D`AFFETTO
Esito del laboratorio Fare cinema in carcere... libera la bellezza 
a cura di: Liceo Artistico Paolo Toschi, Cooperativa Sirio, Associazione Culturale Kinoki

Partecipa alla proiezione Agnese Moro

Si intitola «Fuga d`affetto» e a scriverlo è stato un gruppo di detenuti delle sezioni alta sicurezza 1 e 3 degli Istituti Penitenziari di Parma mentre la regia è di  un gruppo di studenti del Liceo Artistico Paolo Toschi. Il film verrà proiettato lunedì 20 ottobre alle 21 al Cienma Edison d’essai, ed è l’esito di «Fare cinema in carcere... libera la bellezza», un laboratorio nato dalla collaborazione del Toschi con la Cooperativa Sirio, l’Associazione Culturale Kinoki, con il sostegno della Fondazione Mario Tommasini  e il patrocinio della Provincia di Parma (ingresso libero). Un esito che diventa un incontro tra chi non pensava di avere nulla a che fare con l`altro, ma che attraverso le immagini trova territori comuni su cui investire nella ricerca di una propria consapevolezza. Partecipa alla serata Agnese Moro, psicosociologa, ricercatrice di Laboratorio di scienze della cittadinanza e socia di Asdo, l’assemblea delle donne per lo sviluppo e la lotta all’esclusione sociale, che interviene sui temi affrontati dal film e dialoga con il pubblico. 
«L’ergastolo ��" ha scritto Agnese Moro in un articolo su Famiglia cristiana, - è una contraddizione insanabile con la nostra Costituzione. Perché fa della pena una punizione e basta; perché sancisce un allontanamento definitivo e senza appello dal resto della società; perché ��" come diceva mio padre Aldo Moro nei suoi scritti giuridici ��" è decisamente contraria al senso di umanità perché nega anche la speranza di poter tornare a vivere la dimensione della libertà che caratterizza così profondamente il nostro essere uomini». Informazioni Cooperativa Sirio, tel 0521 1741497, www.siriocoop.it.