Cinema
Informazioni
Cinema Edison
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Largo Otto Marzo, 9/a
43100 Parma (IT)
14 Dicembre - 21:15 h.
CINEMA EDISON D'ESSAI
SOLARES ASSEGNA A MARTONE IL PREMIO `TRECENTOSESSANTA`
Il regista napoletano a Parma. L`incontro col pubblico, la proiezione e l`inaugurazione della mostra fotografica su "Noi credevamo", il film trionfatore al David di Donatello 2011
Altre Lingue:     

Parma celebra Mario Martone con il Premio “Trecentosessanta”, il riconoscimento istituito dieci anni fa da Solares Fondazione delle Arti, in collaborazione con il Comune di Parma, per tributare un omaggio ai protagonisti del cinema che incontrano la città. Martone riceverà il premio il 14 dicembre alle 21.15 al Cinema Edison d’essai, dove incontrerà il pubblico e inaugurerà la mostra fotografica dedicata al film "Noi credevamo", il potente affresco sul Risorgimento italiano vincitore quest’anno di sette statuette al David di Donatello, che verrà poi proiettato in sala. L’incontro di Martone con gli spettatori sarà condotto dal critico cinematografico Tullio Masoni. Il premio verrà consegnato da Matteo Barbacini dell`Ufficio Cinema del Comune di Parma (biglietto unico per la serata 6/4,50 euro).

La mostra fotografica, realizzata da Solares Fondazione delle Arti e dal Museo Nazionale del Cinema di Torino, nasce da una selezione dell’esposizione inaugurata in aprile nella sede del Museo torinese e curata dal suo direttore, Alberto Barbera. La particolarità che distingue questa mostra consiste nell’aver scelto di raccontare il film non attraverso le cosiddette foto di scena, ma utilizzando i fotogrammi “scaricati” dall’originale. L’esposizione, allestita nella Galleria delle Colonne attigua al Cinema Edison, resterà aperta fino al 26 gennaio negli orari di programmazione dei film (ingresso gratuito).

Mario Martone, regista di cinema e di teatro, ha diretto film che hanno lasciato un segno importante nel cinema italiano degli ultimi vent’anni, con la collaborazione di attori straordinari come Anna Bonaiuto, Toni Servillo, Carlo Cecchi, Marco Baliani, Fanny Ardant. Da "Morte di un matematico napoletano"  - opera prima che gli valse nel 1992 il Premio della Giuria al Festival di Venezia  - a "L’amore molesto", vincitore del David di Donatello, da "Teatro di guerra" a "L’odore del sangue".

Con il premio `Trecentossessanta` Martone va ad aggiungere il suo nome ad un palmarès prestigioso che comprende artisti come Peter Greenaway, Jane Campion, Michael Cimino, Roger Corman, Mike Figgis, Gianni Amelio, Marco Bellocchio, James Ivory. Dal 2008  il premio è un oggetto di alluminio del designer Denis Santachiara che rappresenta la proiezione tridimensionale del profilo dell`artista premiato.
Cinema Edison d’essai, Largo 8 marzo 9a, tel 0521 964803, www.solaresdellearti.it/cinema.