Teatro delle Briciole
Informazioni
Teatro al Parco
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Parco Ducale 1,
43100 Parma (IT)
AGENDA
TEATRO, LE PRODUZIONI 2021/2022
Sono otto le nuove creazioni in catalogo, tra produzioni e coproduzioni, firmate da Maurizio Berc...
Appuntamenti in agenda (3)
RASSEGNE E FESTIVAL
Dal 22 Ottobre al 31 Ottobre
LA RADICALITA` GENTILE
Spettacoli, visite guidate, mostre, un convegno. E` un`immersione nel teatro di figura la rasse...
Tutte le rassegne e festival (2)
26 Maggio - 21:15 h.
CINEMA EDISON D'ESSAI
RAUNCH GIRL
Il corpo come merce. Storia di Clara, ventenne di Milano che vuole diventare attrice e imprenditrice di porno indipendente. Ultimo appuntamento della rassegna della produzione documentaristica emiliana "Doc in Tour"
Altre Lingue:     


RAUNCH GIRL

(Italia 2011, 54 minuti)
regia Giangiacomo De Stefano
soggetto e sceneggiatura Giangiacomo De Stefano, Lara Rongoni
direttore della fotografia Marco Ferri
montaggio Davide Vizzini
musica Stefano Casanova
interpreti Clara Pizzaferri, Alessandra Tisato “Banana”, Angela Buccella, Dario Maggiore, Danilo Pasquali, Matteo Perchinunno, Maia Pedullà
produzione Lara Rongoni per Sonne Film, Alessandro Borrelli per La Sarraz Pictures

Clara ha 21 anni, vive a Milano con la sorella e studia all’università. Non ancora maggiorenne ha deciso di posare per alcuni siti di porno cosiddetto indipendente. Nonostante i problemi con i genitori che, si oppongono alle sue scelte, ha deciso adesso di creare un suo sito di porno indipendente chiamato naked army. L’intenzione è quella di pagare i fotografi e le modelle, per farne una vera e propria impresa commerciale. Un viaggio attraverso la creazione di un sito porno concepito da una ragazza di vent’anni, per raccontare gli elementi più caratterizzanti di un fenomeno nato in questi anni attraverso internet.

«Quello che mi interessa far emergere con la storia personale di Clara e della realizzazione del suo sito, è il rapporto di connessione con la società, cercando appunto di capire come sta cambiando l’universo femminile. La storia di Clara, paradigmatica per certi versi, è più che mai attuale, mostra una deregulation del corpo femminile, una resa incondizionata della donna nei confronti del mercato. La mercificazione della propria immagine. L’essere considerate oggetti sessuali diviene un mezzo per sentirsi realizzate e per realizzarsi nella vita e nel lavoro. Personalmente sono convinto che l’impresa di Clara e le contraddizioni che ne vengono fuori, raccontino un modello che certe ragazze perseguono, un modo di pensare e di agire che per arrivare allo scopo di “diventare qualcuno” giustifica il mezzo.»
Giangiacomo De Stefano

Dal 2001 al 2010 Giangiacomo De Stefano si occupa di regia e montaggio. E’ socio fondatore insieme a Lara Rongoni della società Sonne film. Ha realizzato “Andrea Costa”, “Con la maglia iridata”, “Non posso riposare”, “Nel lavoro di Sandra”. Il documentario ha partecipato al Bergamo Film Meeting.

Biglietto unico: euro 4,50