Teatro delle Briciole
Informazioni
Teatro al Parco
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Parco Ducale 1,
43100 Parma (IT)
AGENDA
TEATRO, LE PRODUZIONI 2021/2022
Sono otto le creazioni in catalogo, tra produzioni e coproduzioni, firmate da Maurizio Bercini e ...
Appuntamenti in agenda (3)
RASSEGNE E FESTIVAL
Dal 15 Giugno al 2 Agosto
ARENA TEATRO AL PARCO 2022
La rassegna estiva realizzata al Parco Ducale di Parma dal Teatro delle Briciole Solares Fondaz...
Tutte le rassegne e festival (1)
6 Febbraio - 16:30 h.
TEATRO AL PARCO
POP UP
Uno spettacolo che ha girato i teatri e i festival di tanti paesi e tante culture diverse, Op up porta i cartoni animati a teatro evocando le avventure di un bambino di carta, animate da due attrici. Metamorfosi, apparizioni, intrecci tra forme e corpi. Un gioco e una riflessione sull`immaginario infantile, sul movimento, le voci e le immagini
Altre Lingue:     
6 febbraio ore 16.30

POP UP
Un fossile di cartone animato

produzione Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti
progetto de I Sacchi di Sabbia
di Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri
con la collaborazione di Giulia Solano
con Marta Capaccioli, Lucrezia Palandri
libri di Giulia Gallo
ideazione luce Emiliano Curà
realizzazione scene LabTdb (Paolo Romanini)
con il sostegno di Regione Toscana

età dai tre anni

nel foyer è attivo un book corner a cura della Biblioteca di @lice

Reinventando il libro animato in forma teatrale, Pop up intreccia le microstorie di un bambino di carta e di una piccola, enigmatica sfera: le evoluzioni ritmiche, cromatiche e sonore del loro rapporto, i loro incontri, le loro specularità, le loro trasformazioni.  La scansione cromatica dei diversi cartoon di cui si compone lo spettacolo è un mezzo potente per indagare le emozioni-base e per creare insiemi di associazioni tra sentimenti, forme e colori. La forma delle variazioni sul tema, assecondando musicalmente la ricerca rumoristica, si fa strumento flessibile per un’esplorazione sperimentale dell’immaginario infantile.  Le avventure del bambino e della sua piccola palla danno così origine a un gioco simbolico di geometrie e di metamorfosi che tocca aspetti centrali di quell’immaginario: la fantasia, l’invito, la minaccia, il sogno. Due attrici, che sono insieme animatrici, danno vita e voce ai due protagonisti di carta, giocando sull’apparizione delle figure e delle forme nel tempo, sugli intrecci di esse con i loro corpi, sul movimento e sull’illusione del movimento, sulla sincronicità tra voci e tra voci e immagini.  L’idea della reinvenzione scenica del libro pop up, la sfida di creare un cartone artigianale, una sorta di fossile di cartone animato nell’epoca del 3D, è la preziosa occasione per una riflessione sull’animazione, sulla saturazione e l’invasività delle sue tecniche contemporanee, per intraprendere una direzione più evocativa e meno aggressiva che lasci più spazio all’immaginazione nell’era della dittatura digitale. Ed è, anche, l’occasione per fondere sperimentalmente manipolazione, teatro d’oggetti e suoni, linee di ricerca amate da I Sacchi di Sabbia che vengono rivolte e confrontate con un pubblico infantile.
Altri
31 Maggio
CALL PER IL PROGETTO CREATURE ARTIF...
Se hai tra 15 e 21 puoi partecipare a un laboratorio te...
Vedi