Cinema
Informazioni
Cinema Edison
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Largo Otto Marzo, 9/a
43100 Parma (IT)
AGENDA
15 Luglio 2020
LUCUS A LUCENDO. A PROPOSITO DI CARLO LEVI
di Alessandra Lancellotti ed Enrico Masi ...
Appuntamenti in agenda (47)
Dal 26 al 28 Giugno  - 21:30 h.
CINEMA EDISON
ANTROPOCENE
Di Jennifer Baichwal, Edward Burtynsky, Nicholas de Pencier
Altre Lingue:     

ANTROPOCENE

di Jennifer Baichwal, Edward Burtynsky, Nicholas de Pencier 



(Canada, 2018 - 87`)


Venerdì 26 giugno, 21.30

Sabato 27 giugno, 21.30

Domenica 28 giugno, 21.30


Torna a Parma ANTROPOCENE  il docufilm firmato dal duo di registi canadesi Jennifer Baichwal e Nicholas de Pencier coadiuvati dal fotografo Edward Burtynsky, già presentato con successo al Toronto Film Festival nel 2018 e passato in seguito al Sundance e alla Berlinale.


 "Si definisce Antropocène l’epoca geologica in cui, l’ambiente terrestre, inteso come l’insieme delle caratteristiche fisiche, chimiche e biologiche in cui si svolge ed evolve la vita, è fortemente condizionato su scala sia locale sia globale dagli effetti dell’azione umana” cit. Treccani.

Il film inizia con le immagini drammatiche di un incendio. Quando il fumo si dirada appare ciò che resta di mucchi di avorio recuperati dai bracconieri in Kenya, che stanno decimando da sempre gli elefanti per arricchirsi. Quello che segue durante la proiezione è un viaggio nel mondo tra sei continenti e venti paesi, deturpati dalla presenza dell’uomo in differenti modi. Si va in Siberia in quella che è definita la città del nichel per passare velocemente alla nostra Italia e più precisamente a Massa Carrara da sempre nota per le cave di marmo. Il panorama è devastato dalle macchine come quello del paesino tedesco di Immerath, dove per far posto alla miniera di lignite, si distruggono case e chiese nonostante le proteste degli abitanti.

I passaggi successivi sono le barriere cinesi costruite sulla costa per far fronte al sempre più crescente innalzamento dei mari causato dai velocissimi cambiamenti climatici.

Le immagini di grande potenza parlano da sole e non necessitano di alcun commento. La chiave di lettura scelta dai registi è quella di far sentire solo la voce narrante, nella versione italiana, di Alba Rohrwacher. Del resto, non c’è bisogno di molte parole per descrivere lo scempio che stiamo facendo di madre natura.


Altri
15 Luglio
LUCUS A LUCENDO. A PROPOSITO DI CAR...
di Alessandra Lancellotti ed Enrico Masi
Vedi
Dal 16 Luglio al 18
GAMBERETTI PER TUTTI
di Maxime Govare, Cédric Le Gallo
Vedi
Dal 17 al 19 Luglio
L`ANNO CHE VERRA`
di Mehdi Idir, Grand Corps Malade
Vedi