Cinema
Informazioni
Cinema Edison
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Largo Otto Marzo, 9/a
43100 Parma (IT)
AGENDA
Dal 14 al 15 Ottobre
APOCALYPSE NOW – FINAL CUT
di Francis Ford Coppola
...
Appuntamenti in agenda (23)
Dal 4 al 5 Novembre
CINEMA EDISON
RETROSPETTIVA PIETRO MARCELLO
Parma Film Festival
Altre Lingue:     

all`interno del Parma Film Festival

Lunedì 04 novembre ore 18.00 

IL CANTIERE (Italia 2004, 35`)
LA BARACCA (Italia 2005, 26`)
IL PASSAGGIO DELLA LINEA (Italia 2007, 57`)


Il cantiere

“Napoli per me è stata la fossa dei leoni, il posto in cui ho imparato a fare tutto". Queste le parole di Pietro Marcello, che nel suo terzo cortometraggio (dopo Carta e Scampia) racconta la storia di due bambini nel cuore della città partenopea e di un giardino pubblico che a loro è negato. Il documentario ha vinto l’XI edizione del “Libero Bizzarri”.

La baracca
Un giorno della vita di Maurizio, senzatetto di Napoli. L’uomo combatte ogni giorno contro la povertà, cercando di sopravvivere al meglio. Raccoglie tutti gli oggetti che la società consumista getta via, tutto quello che viene eliminato, per far posto a novità più tecnologiche e comode. Così l`interno della sua baracca somiglia in tutto e per tutto ad una vera casa. "Quella di Maurizio è una povertà fatta di stufe, scaldabagni, pupazzi e ogni sorta di oggetti, oggi inutili al mondo delle comodità. L`inutile diventa utile e ogni cosa trova il suo valore per chi veste al contrario e non esita a essere un recuperante dei nostri tempi" (Pietro Marcello).


Il passaggio della linea
Il passaggio della linea è un "viaggio" lungo l`Italia vista attraverso i treni espressi a lunga percorrenza, da tempo abbandonati ad un destino di lento degrado, che attraversano la penisola durante la notte. Stazione dopo stazione, si dispiega così una carrellata di paesaggi, architetture, volti, dialetti e voci, vite che si mescolano in un corpo unico a bordo dei treni.

"Ho imparato a guardare l`Italia contemplando il suo paesaggio dai treni, riscoprendo di volta in volta la sua bellezza e la sua rovina. Spesso ho pensato di realizzare un film itinerante che attraversasse la provincia per provare a raccontare l`Italia: bella, sì, ma perduta" (Pietro Marcello). 


Martedì 05 novembre, 18.00

LA BOCCA DEL LUPO (Italia 2009, 67`)

IL SILENZIO DI PELESJAN (Italia 2011, 52`)

La bocca del lupo
Dopo una lunga assenza durata anni, molti dei quali trascorsi in carcere, Enzo torna a casa. Scende al volo da un treno in una livida città portuale, Genova. L’attraversa cercando i luoghi del passato, che affiorano alla memoria nel loro antico splendore. Nella piccola dimora nel ghetto della città vecchia, l’aspetta da anni una cena fredda e la compagna di una vita. Mary ed Enzo si sono aspettati e voluti sin dal tempo del loro incontro dietro le sbarre, quando ancora si mandavano messaggi muti, registrati su cassette nascoste. Una casetta in campagna sopra la città e il suo mare, questo è il loro sogno, lontano dal tempo presente, sospeso in un altro tempo di semplice felicità.

Il silenzio di Pelešjan
Omaggio all`opera Artavazd Pelešjan, cineasta armeno rimasto sconosciuto in Occidente fino al 1983. Un ricordo dei suoi lavori, del cinema e del suo rapporto con l`uomo, la sua vita, il suo pensiero, le sue emozioni. Un racconto possibile grazie all`incontro con Pelešjan a Mosca e al reperimento dei frammenti delle sue opere e di materiali inediti che lo ritraggono in momenti della sua vita.

"Lo considero un film a metà: una parte è mia e una parte è sua. I pochi ma straordinari materiali di Pelešjan dovevano dialogare con quello che ho girato su di lui, il ritratto soggettivo di un grande cineasta, filmato senza intenzioni didattiche e senza il desiderio di spiegare alcunché. Pongo domande e osservazioni, ma non ho risposte né per me e tanto meno per lui. Il cinema si fa con le immagini e un maestro come Pelešjan lo ha ampiamente dimostrato". (Pietro Marcello) 

Altri
16 Novembre
ROTTA CONTRARIA
Alla presenza del regista Stefano Grossi
Vedi
Dal 18 Novembre al 20
MARRIAGE STORY
di Noah Baumbach
Vedi