Arte
Informazioni
Galleria delle colonne
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Largo Otto Marzo, 9/a
43100 Parma (IT)
COLLEZIONE D'ARTE
Peter Greenaway
Rides
Catalogo Collezione d'arte
COLLEZIONE FOTOGRAFICA
Archivio Roger Corman
Catalogo Collezione fotografica
CATALOGHI
DENNIS OPPENHEIM
Silvana Editoriale
Tutti i Cataloghi
DOCUMENTARI E VIDEO
Super8 Stories
di Emir Kusturica
Catalogo Documentari e Video
PREMIO TRECENTOSESSANTA
BERTRAND TAVERNIER
Tutti i premiati
Dal 20 Marzo al 8 Maggio
IN QUESTO MONDO
Lanciato il crowdfunding del documentario di Anna Kauber prodotto da Solares Fondazione delle Arti e dedicato alla vita delle donne pastore
Altre Lingue:     

7 regioni
1 donna alla guida (di una Panda a metano!)
15000 chilometri di viaggio
100 donne fra i 20 e i 102 anni

Il documentario racconta la vita delle donne pastore in Italia ed è il risultato di un viaggio di più di due anni, di circa 17,000 km percorsi e di 100 interviste rivolte a donne di età compresa tra i 20 e i 102 anni. La figura del pastore è sempre stata associata al genere maschile: tuttavia c’è un notevole cambiamento in atto e sempre più donne scelgono di svolgere, trasformandolo, questo lavoro di cultura tradizionalmente patriarcale. La scelta di diventare pastora è spesso individuale, ma può essere condivisa con altri, anche all’interno di una famiglia: in ogni caso, lungi della retorica dell’isolamento, sono persone pienamente contemporanee, integrate nelle attività sociali e economiche della comunità in cui vivono. Da questa densa esperienza di incontro e scambio, vivendo con ciascuna di loro per qualche giorno la quotidianità di vita e di lavoro, la regista ha raccolto testimonianze uniche e inedite. I legami di amicizia e affetto che si sono creati sono diventati la linea narrativa, intima e spontanea, che ci introduce alle motivazioni delle protagoniste, alle difficoltà incontrate e alle soddisfazioni ricavate. Il documentario è quindi la rappresentazione di questo mondo per lo più sconosciuto, dove - secondo il distintivo approccio femminile - la donna si prende cura degli animali, e più estesamente dell’ambiente, custodendone la straordinaria biodiversità, anche vegetale, e contribuendo in tal modo alla vita dei luoghi e alla preservazione dei maestosi paesaggi italiani d`alta quota.


Altri
Dal 10 Novembre al 24 Febbraio
DALL`ESPRESSIONISMO ALLA NUOVA OGGE...
Avanguardie in Germania, un percorso attraverso 40 oper...
Vedi