Cinema
Informazioni
Cinema Edison
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Largo Otto Marzo, 9/a
43100 Parma (IT)
Dal 26 Aprile al 3 Maggio
LE COSE CHE VERRANNO
All`Edison il nuovo e magnifico film di Mia Hansen-Love
Altre Lingue:     

in sincerità: uno dei film che più abbiamo amato da un anno e mezzo a questa parte (sì, era a Berlino 2016)

ancora più in sincerità: ne parliamo con la distribuzione da due mesi, succede che vogliamo dare ancora un weekend a LIBERE DISOBBEDIENTI E INNAMORATE e che l`Astra sta aspettando il film di Amelio. quindi L`AVENIR fa questi tre giorni all`Astra in italiano e da lunedì si sposta all`Edison in entrambe le versioni. guardatelo là, guardatelo qui... purché lo guardiate

mercoledì 26
21.00 LE COSE CHE VERRANNO (v.o. con sott.)

venerdì 28
21.00 LE COSE CHE VERRANNO (v.o. con sott.)

sabato 29
19.00 LE COSE CHE VERRANNO( (italiano)
21.00 LE COSE CHE VERRANNO (v.o. con sott.)

domenica 30
19.00 LE COSE CHE VERRANNO (italiano)
21.00 LE COSE CHE VERRANNO (v.o. con sott.)

lunedì 1 maggio
19.00 LE COSE CHE VERRANNO (italiano)
21.00 LE COSE CHE VERRANNO (v.o. con sott.)

mercoledì 3
21.00 LE COSE CHE VERRANNO (v.o. con sott.)

Nathalie insegna filosofia in un liceo di Parigi. Per lei la filosofia non è solo un lavoro, ma un vero e proprio stile di vita. Un tempo fervente sostenitrice di idee rivoluzionarie, ha convertito l’idealismo giovanile “nell’ambizione più modesta di insegnare ai giovani a pensare con le proprie teste” e non esita a proporre ai suoi studenti testi filosofici che stimolino il confronto e la discussione. Sposata, due figli, e una madre fragile che ha bisogno di continue attenzioni, Nathalie divide le sue giornate tra la famiglia e la sua dedizione al pensiero filosofico, in un contesto di apparente e rassicurante serenità. Ma un giorno, improvvisamente, il suo mondo viene completamente stravolto: suo marito le confessa di volerla lasciare per un’altra donna e Nathalie si ritrova, suo malgrado, a confrontarsi con un’inaspettata libertà. Con il pragmatismo che la contraddistingue, la complicità intellettuale di un ex studente e la compagnia di un gatto nero di nome Pandora, Natahlie deve inventarsi una nuova vita