Teatro delle Briciole
Informazioni
Teatro al Parco
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Parco Ducale 1,
43100 Parma (IT)
AGENDA
1 Ottobre
TRADIMENTI
Una delle opere chiave di Harold Pinter. I tradimenti che avvengono in scena ci spingono a pensar...
Appuntamenti in agenda (6)
RASSEGNE E FESTIVAL
Dal 1 Ottobre al 19 Dicembre
STAGIONE OTTOBRE - DICEMBRE 2021
Teatro di figura, circo, prosa, danza. La nuova stagione del Teatro delle Briciole unisce con n...
Tutte le rassegne e festival (1)
Dal 5 al 8 Dicembre
CINEMA EDISON D'ESSAI
IL BAMBINO CHE SCOPRI` IL MONDO
Premiato nei Festival di Annecy, Zagabria e Cordoba, vincitore come miglior film d’animazione al Premio Platino Cine Iberoamericano, un cartone d`autore distribuito dalla Cineteca di Bologna che ha richiesto cinque anni di lavoro e che fonde tecniche diverse
Altre Lingue:     
Sabato 5 dicembre, ore 17.00
Domenica 6 dicembre, ore 17.00
Lunedì 7 dicembre, ore 17.00
Martedì 8 dicembre, ore 17.00

IL BAMBINO CHE SCOPRI’ IL MONDO
Titolo originale: O Menino e o Mundo
(Brasile, 2013, 80’)
Regia di Alè Abreu
Genere animazione

Un bambino vive con i suoi genitori in campagna e passa le giornate in compagnia di ciò che gli offre la natura che lo circonda: pesci, alberi, uccelli e nuvole, tutto diventa pretesto per un gioco e una risata, briglie sciolte alla fantasia. Ma un giorno il padre parte per la città in cerca di lavoro. E il bambino, a cui il genitore ha lasciato nel cuore la melodia indimenticabile che gli suonava sempre, mette in valigia una foto della sua famiglia e decide di seguirne le tracce. Si troverà in un mondo a lui completamente ignoto, fatto di campi di cotone a perdita d`occhio, fabbriche cupe, porti immensi e città sovraffollate. Affronterà imprevisti e pericoli per terra e per mare, crescerà, ma qualcosa di quel bambino che si tuffava in mezzo alle nuvole in lui rimarrà sempre. 

“Non ho cercato di disegnare per forza come i bambini, quello che volevo trovare era la stessa libertà che sperimentano i bambini quando disegnano”. In Il bambino che scoprì il mondo, vincitore di numerosi premi internazionali, Alê Abreu mescola colori e tecniche: pastelli a olio, matite colorate, collage da giornali e riviste. Il regista ha disegnato tutti gli sfondi e si è occupato personalmente di tutte le animazioni che hanno comunque richiesto l`impegno di decine di animatori e cinque anni di lavoro.